La fotografia stenopeica da Pasquale Sanseverino

pubblicato 18 nov 2015, 15:20 da marco maraviglia   [ aggiornato in data 18 nov 2015, 23:36 ]

Si è svolto il 1° incontro extra del corso di fotografia iTransferU di Photo Polis presso lo Studio.1 di Pasquale Sanseverino.

Pasquale Sanseverino di Studio.1 per Photo Polis
Fotografia stenopeica a gogò presso lo Studio.1 di Pasquale Sanseverino che per gli allievi del corso di fotografia iTransfer U di Photo Polis ha raccontato le radici della fotografia passando per la Camera Obscura e gli studi ottici di Leonardo da Vinci.

La coincidenza ha voluto che proprio il 18 novembre ricorreva l'anniversario della nascita di Louis Daguerre.

Fotocamere stenopeiche artigianali, come costruirne una anche con un semplice barattolo di latta, la mitica Lomo e i suoi difetti che diventano effetti particolari in alcuni casi di ricerca fotografica e una affascinante proiezione di immagini in bianconero discusse volta per volta per descriverne le particolarità, sono stati gli argomenti principali della serata in cui si respirava solo e rigorosamente fotografia analogica.

Pasquale Sanseverino, pittore mancato, si è avvicinato alla fotografia proprio perché sempre affascinato dalle immagini e considera fondamentale per la sua formazione professionale l'incontro didattico avuto con Sergio De Benedittis ai tempi dello Studio Nigma, polo della fotografia partenopea negli anni '90.
L'Associazione Culturale Photo Polis lo ringrazia qui per il suo cordiale ed interessante intervento.