News


Torna il PAM - Photo Art Market... a Palazzo Fondi.

pubblicato 22 apr 2019, 03:01 da marco maraviglia   [ aggiornato in data 22 apr 2019, 03:06 ]

Dal 17 al 19 maggio avrà luogo la seconda edizione del PAM - Photo Art Market presso la corte del Palazzo Fondi in via Medina, 24 - Napoli.

La prima mostra mercato itinerante di fotografia d'arte e d'autore per un collezionismo accessibile dove il pubblico potrà acquistare le fotografie direttamente dagli autori.


PAM - Photo Art Market al Palazzo Fondi


Di seguito la presentazione del catalogo:


PAM – Photo Art Market. Itinerante. Estemporaneo. La Montmartre della fotografia.

Si dice PAM, con la emme (M) finale, ed è l’acronimo di Photo Art Market, il mercato della fotografia d’arte e d’autore per un collezionismo accessibile. È anche un po’ mostra e viene ospitato di volta in volta in diversi spazi caratteristici, originali e suggestivi di Napoli.
A volte dura solo un giorno. Altre volte due o tre giorni. Sempre in luoghi differenti e copre i periodi più “vivi” dell’anno.

Il PAM accarezza la città. La contamina di bellezza.

Il PAM è la prima “Montmartre” della fotografia. In spazi aperti o chiusi.

L’idea nasce intercettando il trend in crescita del collezionismo di fotografia associato alla pigrizia di qualche gallerista non incline a rischiare su “sconosciuti” e la pigrizia o le difficoltà dei fotografi di adoprarsi per proporsi al mercato dell’arte. Ma, viceversa, per creare un momento utile ai “cacciatori di teste” che sono proprio gli art advisor, galleristi, art dealer, curatori.

I fotografi

Vi partecipano fotografi che dietro il mirino delle loro fotocamere osservano anche emozionalmente ciò che percepiscono. Senza stereotipi editoriali e si sono resi conto che quelle immagini piacciono a un pubblico diverso da picture- editor, photo-editor, editori, art-director… Piacciono a chi ha un senso estetico immaginando quelle foto impreziosire le pareti delle proprie case o delle sale d’attesa dei propri uffici professionali: al pubblico di collezionisti o potenziali tali.

Al PAM partecipano fotografi con il grande coraggio di mettersi in gioco attraverso questa nuova avventura e che si stanno traghettando a vicenda. Senza un capitano a bordo, ma con il solo coordinamento dell’ideatore (Marco Maraviglia) e grazie all’organizzazione dell’Associazione Photo Polis.
Il PAM non ha precedenti nella storia della fotografia partenopea.
Al PAM incontrerete fotografi indipendenti che si mettono in discussione, pionieri di un’iniziativa unica: un luogo dove più fotografi nello stesso spazio vendono direttamente al pubblico le loro opere, raccontandole e consegnandole con le proprie mani ai collezionisti o semplici appassionati.

Le immagini

Si tratta di immagini preziose anche perché in tirature limitatissime, tutte firmate, numerate (con indicazione del numero di serie) e con certificato di autenticità che ne garantisce l'esclusività delle edizioni.

Se si cerca l’immagine giusta per arredare il proprio studio o la casa al mare, o per un regalo importante da fare a un cliente è l’occasione per fare un affare.

I collezionisti dalle grandi intuizioni estetiche e col fiuto giusto, che non comprano solo per fare un investimento e che non bazzicano solo le gallerie e aste internazionali, sanno di cosa stiamo parlando.

Le immagini del PAM non si trovano nei consueti canali dell’arte e tantomeno nei centri commerciali.

Il PAM è una mostra-mercato outsider

Si tratta di fotografi, dai background più svariati, che dedicano parte della propria esperienza fotografica, a ricerche visive che talvolta non possono essere classificabili in generi ben definiti perché liquidi, in movimento, senza appartenere a vere e proprie “scuole”: parliamo di immagini outsider. Perché ad esempio anche la fotografia subacquea può dimostrarsi una innovativa scoperta di grafiche dai design suggestivi, piuttosto che mera documentazione. E ci si accorgerà che anche la Digital Art può avere diramazioni che sfociano nella pittura. Solo per dirne un paio.

Per chi

Per chi vuole coccolarsi facendosi un bel regalo per la propria casa o per lo studio.
Per il professionista che desidera allestire la sala d’attesa del proprio studio.
Per chi vuole fare un regalo esclusivo per un cliente o a un proprio caro.
Per chi sta organizzando un viaggio a Napoli in quei giorni.
Per chi ha un B&B o un albergo e vuole offrire ai propri ospiti un’opportunità in più per lo shopping natalizio.
Per chi adora fare un originale shopping natalizio nella propria città.
Per gli architetti che devono suggerire ai loro clienti qualche arredo da parete.
Per galleristi a caccia di novità.
Per curatori di mostre fotografiche che vogliono entrare in contatto con nuove realtà. 


Photo Art Market – numerouno
www.photoartmarket.org
Palazzo Fondi; via Medina, 24 – Napoli
www.palazzofondi.it
17-19 maggio
dalle ore 9.30 alle 20.00
Ingresso libero

Le fonti rinnovabili in un reportage fotografico di Massimo Vicinanza in mostra all'11a edizione di EnergyMed

pubblicato 2 apr 2018, 08:34 da marco maraviglia   [ aggiornato il 3 apr 2018, 06:23 da massimo vicinanza ]

“Energetica”, una mostra fotografica di Massimo Vicinanza dal 5 al 7 aprile all’EnergyMed 2018.

Nel Padiglione 4 della Mostra d’Oltremare di Napoli, saranno esposte venti immagini sulle fonti rinnovabili del fotografo Massimo Vicinanza.



Gli scatti, realizzati in diverse regioni italiane, fanno parte di un più ampio lavoro svolto dal fotografo sull’intero territorio nazionale per conto del Gestore dei Servizi Elettrici GSE e pubblicato nel volume “Con l’acqua e con il vento”, edizioni BCM.


Energia e territorio sono due elementi profondamente legati alla storia dell’uomo e alla trasformazione dei luoghi e della geografia ambientale. L‘esposizione fotografica “Energetica” mostra gli impianti eolici, solari e geotermici inseriti nel paesaggio, e lo fa attraversando un’Italia “minore”, ma non meno importante, lontana dalle grandi città e visitabile solo percorrendo strade secondarie e spesso sterrate.

Un lungo viaggio fatto di panorami mozzafiato, di silenzi assordanti e sorprese: impianti perfettamente armonizzati nel contesto ambientale come la centrale geotermica Bagnore 3, sul Monte Amiata, realizzata dallo studio dell’architetto Stefano Boeri; il collettore parabolico della Centrale Archimede di Priolo Gargallo, dove alcuni anni fa si è sperimentata l'integrazione tra un ciclo combinato a gas e un impianto solare termodinamico; oppure la turbina sommersa Kobold del progetto Enermar, ancorata nelle acque di Ganzirri per produrre energia elettrica sfruttando le correnti di marea dello Stretto di Messina.

Le immagini svelano come sia possibile, attraverso l’uso delle fonti rinnovabili, coniugare il problema della conservazione del patrimonio ambientale con quello dell’incessante bisogno di produrre energia.

La mostra fotografica “Energetica” è visitabile dal 5 al 7 aprile 2018 negli orari di apertura di EnergyMed, presso lo stand ANEA. L’ingresso è gratuito.


Biografia dell’autore

Massimo Vicinanza è fotografo professionista e giornalista pubblicista. Insegna fotografia digitale all’Accademia di Belle Arti di Napoli ed è direttore responsabile del magazine di cultura nautica Acqua Marina, redattore capo e picture editor dell’agenzia di informazione tecnologica FullPress.info e del portale turistico FullTravel.it. Collabora con agenzie di stampa internazionali, con quotidiani, periodici e magazine esteri. Nel corso degli anni ha realizzato diverse esposizioni fotografiche in Italia e all'estero, fra cui la mostra “Kastellos. Architettura Rom in Romania” presentata all’Istituto Italiano di Cultura di Madrid e al Palazzo Reale di Napoli.


Info

Cell. 3483315882

www.massimovicinanza.it

www.photopolisnapoli.org

Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/813243998882328/

"La fotografia secondo Massimo Vicinanza"

pubblicato 28 nov 2016, 03:04 da massimo vicinanza   [ aggiornato il 1 gen 2017, 23:41 da marco maraviglia ]

Un'intervista di Fabio Lanzafame pubblicata sul blog di ProntoPro

Una cartolina da Impossible Naples Project

pubblicato 27 gen 2016, 11:10 da marco maraviglia   [ aggiornato in data 28 gen 2016, 03:04 ]

Una foto in regalo dell'Impossible Naples Project di Marco Maraviglia per premiare 100 "likers".

La Cartolina di Impossible Naples Project
Un post su Facebook prometteva una cartolina in regalo a tutti quelli che avrebbero cliccato su "mi piace" o condiviso lo stesso post. Solo per cento persone.
L'obiettivo fu raggiunto nella stessa giornata e l'11 febbraio, presso Timelight open art, verrà consegnata "La Cartolina" ai 100 likers.

L'evento è aperto anche a chi non è stata assegnata la cartolina perché sarà l'occasione per ammirare da vicino una delle trenta copie di Metamorfosi Reloaded, il panorama di Napoli più lungo del mondo e bere un bicchiere di vino per festeggiare il compleanno dell'autore.

L'iniziativa rientra nell'ambito dell'organizzazione del prossimo happening dell'Impossible Naples Project che avrà luogo solo attraverso un crowdfunding i cui dettagli sono descritti qui.

La cartolina che sarà consegnata numerata e firmata, consiste in una foto della collezione dell'Impossible Naples Project su formato 10x15cm stampata col classico procedimento foto-chimico come le care vecchie fotografie analogiche di una volta.

L'evento è stato possibile grazie all'ospitalità offerta da Timelight open art uno spazio appena inaugurato e dedito alla condivisione delle arti: fotografia, sala posa, design, pittura, scultura.

Quando
giovedì 11 febbraio 2016 ore 18.30-20.00

Dove
via Vincenzo Bellini, 42 - Napoli -


Il Calendario 2016 gratis di Photo Polis

pubblicato 28 dic 2015, 09:30 da marco maraviglia   [ aggiornato in data 1 gen 2016, 09:25 ]

Un calendario esperienziale per il 2016 senza immagini in un periodo in cui siamo bombardati da foto spesso ridondanti; senza i giorni, in un periodo in cui le stagioni non sono più come una volta e dove lo scorrere del tempo è relativo perché le informazioni corrono, si accavallano, si disperdono, si dimenticano. Ma le persone no, quelle resistono a un lunedì o una domenica e non vanno dimenticate.


Un calendario gratis per tutti, con un semplice download e personalizzabile scrivendoci sopra i nomi delle persone che conosceremo nel corso del 2016 per ritrovarci a fine anno a ricordare incontri, esperienze, emozioni generate dalle persone che conosceremo.
Perché il tempo della nostra vita è scandito dalle persone.

Calendario 2016 by Photo Polis freedownload
“Se stai leggendo qui
sei una persona speciale
perché sai che sono proprio le persone a rendere migliori i giorni i mesi gli anni della nostra vita

Sono le persone che ci aiutano a realizzare i progetti
i nostri sogni
le persone fanno cose
le persone producono e trasferiscono esperienze
con le persone non smettiamo mai di crescere
sono le persone che ci fanno sorridere e pensare
le persone generano connessioni
le connessioni muovono il mondo

Se stai ancora leggendo qui
è perché siamo sulla stessa lunghezza d’onda
e avremo tanto altro tempo per costruire
magari qualcosa insieme
o semplicemente per continuare ad apprezzarci
anche se non ci siamo mai conosciuti di persona

Se hai letto fin qui sei davvero una persona speciale
e meriti questo calendario per il nuovo anno

Ogni volta che conoscerai una persona nel 2016
scrivici sopra il suo nome o aggiungi semplicemente un pallino
a fine anno ti renderai conto di essere molto più ricco di prima
perché non saranno stati i giorni o i mesi a scandire la tua vita
ma le persone.

Perché un anno è fatto di persone”


Scarica il calendario, stampalo presso una buona stamperia digitale su cartoncino in formato A4 ed ogni volta che conoscerai una persona, segna il suo nome nel cerchio centrale.
Il 31 dicembre 2016 ti accorgerai di avere un diario “esperienziale” ricordando episodi che hanno segnato un anno della tua vita.

Felice 2016!

Imparare a fotografare dai gatti

pubblicato 5 nov 2015, 14:42 da marco maraviglia   [ aggiornato in data 5 nov 2015, 14:44 ]

Impariamo a fotografare dai gatti, un seminario semi-divertente ma piacevole per conoscere alcune caratteristiche indispensabili per un buon fotografo.
Un seminario a cura di Marco Maraviglia.


Learning from cats photography Photo Polis
I social network brulicano di immagini ridondanti di gatti e gattini. Alcune belle, altre carine, altre inutili.
Ma ci siamo mai chiesti se fossero i gatti a fotografare noi?
Se il nostro gatto passasse dalla parte del mirino della nostra reflex, sarebbe in grado di farci un buon servizio fotografico?
La risposta è sì.
Se potesse.

I gatti hanno caratteristiche fondamentali che ogni buon fotografo dovrebbe avere a cominciare dalla curiosità. Se non si è curiosi è meglio riporre la fotocamera in borsa e farsi uno spritz oppure dedicarsi ai selfie col fotofonino.

Marco Maraviglia, l’amico umano di Fidelita una gatta “in smoking” (tuxedo cat) che giunse dal nulla in una sera di maggio nella sua casa, ha dedicato gli ultimi sette anni di parte della sua vita quotidiana ad osservare i comportamenti della sua amica felina scoprendo diciotto similitudini con quelle che sono tra le migliori caratteristiche di un fotografo.

Analogie tra il mondo dei gatti e quello dei fotografi. Un modo piacevole per comprendere quando un fotografo è un buon fotografo, se possiede alcune di quelle caratteristiche feline che gli servono per svolgere al meglio la propria attività.

Learning from cats photography, impariamo a fotografare dai gatti Photo Polis
“Sono del parere che le metafore, le analogie, le associazioni, servono nella didattica per meglio fissare i concetti dei contenuti di un percorso di apprendimento. Se ricordo delle date è solo perché le associo a quelle di fatti storici di un certo rilievo” (Marco Maraviglia).

Il seminario è per tutti gli appassionati di fotografia e per studenti di Istituti Artistici.
  • 30 slide
  • 18 analogie rilevate
  • 120 minuti la durata del seminario

Passeggiata fotografica d'autunno

pubblicato 8 set 2015, 07:10 da marco maraviglia   [ aggiornato in data 8 set 2015, 07:15 ]

Passeggiata fotografica autunnale il 19 settembre nel centro storico di Napoli.
Ecco il consueto appuntamento di inizio autunno con FotogrAmando Napoli, che questa volta introduce una novità: sarà possibile partecipare anche in "modalità Instagram".

FotogrAmando Napoli 19-20 settembre 2015
FotogrAmando è un format originale del fotografo Marco Maraviglia che intuitivamente scorse qualche anno fa le affinità che ci sono tra le fasi di una storia d'amore e quelle del fotografare.

Colpo di fulmine, approccio, innamoramento... una storia d'amore ricca aiuta a vivere con più intensità conoscendo meglio se stessi e non sono poche le analogie con quel momento in cui decidiamo di fotografare in una città... specie se si tratta della città che amiamo.
Specie se si tratta del cuore storico delle radici di chi è nato a Napoli, dove storia greco-romana convive tra pizze fritte, sfogliatelle, sacro e profano.

L'incontro si svolgerà in due giorni: il 19 settembre per il centro storico raccontando e magari raccontandosi storie d'amore per individuarne le affinità con la fotografia e il 20 settembre presso lo studio di Marco Maraviglia per visionare le immagini scattate, discuterne e per vedere anche in postproduzione come correggerle un po'.

Ulteriori dettagli per partecipare: FotogrAmando Napoli.


L'anteprima di Metamorfosi Reloaded

pubblicato 21 mag 2015, 01:17 da marco maraviglia   [ aggiornato in data 21 mag 2015, 01:45 ]

L’8 maggio presso La Maison du Tango a Napoli si è svolta la presentazione in anteprima di Metamorfosi Reloaded 2015, il panorama di Napoli più lungo del mondo.

Marco Maraviglia anteprima Metamorfosi Reloaded

Un'opera condivisa, un happening unico nel suo genere al quale hanno partecipato fotografi, artisti, esperti di Photoshop, architetti e amanti di Napoli che hanno avuto l’opportunità di poter suggerire, scrivendo direttamente sull’opera, eventuali modifiche affinché potesse essere migliorata.

La bozza di stampa, lunga sei metri, sarà ispezionata in ogni suggerimento, critica, commento, correzione segnati dai partecipanti che con molta pazienza hanno atteso in fila per ricevere un piccolo gadget in ricordo della serata: la riproduzione di Metamorfosi Reloaded nella versione non corretta, in formato ridotto e con certificato di autenticità firmato dall'autore.

Gli Amici di Metamorfosi Reloaded saranno inoltre sempre menzionati in tutta la comunicazione relativa alle prossime fasi di messa a punto dell'opera e in occasione dell'esposizione nella sua versione definitiva.




La foto del post è di Massimiliano Giovine.

Selfie e fotografia sociale

pubblicato 14 mag 2015, 01:20 da marco maraviglia   [ aggiornato in data 19 mag 2015, 06:15 ]

Si parla di fotografia e della sua utilità. Due incontri in un unico appuntamento al prezzo di zero in quanto offerti dall'Associazione Città della Gioia Onlus.


Si conclude il (per)Corso di Fotografia Sociale promosso dall'Associazione "Città della Gioia Onlus" nell’ambito del suo Progetto “Fotografa la Vita”.

La quindicesima e ultima sessione, sarà curata da due presenze significative nel settore, due amici, che ringraziamo per la loro disponibilità.

MARCO MARAVIGLIA ci accompagnerà in un percorso di approfondimento, a partire dalla domanda-provocazione “Il selfie sta ammazzando la fotografia?”.

ROSARIA IAZZETTA ci aiuterà a comprendere meglio “il senso della fotografia sociale oggi”.

L'incontro si terrà a CASA33, in Via Atri, 33 – Napoli, dalle ore 17,00 di VENERDI’ 15 MAGGIO.

Al termine, sobrio buffet curato da una nostra volontaria.

La nostra sala ha una capienza massima di 50 posti. Per cui è prevista la prenotazione, fino ad esaurimento posti, inviando una email a:
info@cittadellagioia.eu
pasqualesalvio@virgilio.it

o telefonando al cell 3402424793

Per l’Associazione "Città della Gioia Onlus"
Pasquale Salvio – Responsabile del Progetto "Fotografa la Vita"

Ringraziamo Pino Beato per la docenza della prima parte del corso, Marco Maraviglia e Rosaria Iazzetta per i loro interventi e per l'accompagnamento. Ringraziamo gli Assistenti Cosimo Saccone e Filippo Tufano, infaticabili e discreti compagni di viaggio, anche per la gestione del Gruppo di discussione FaceBook. Infine, un grazie a tutti i partecipanti al (per)corso che non esaurisce il suo cammino. Le amicizia nate e consolidate, l'interesse suscitato, gli orizzonti condivisi permettono di guardare a future ulteriori esperienze. 

Per CdGOnlus Pasquale Salvio



Marco Maraviglia Rosaria Iazzetta Città della Gioia

Passeggiata fotografica di primavera

pubblicato 23 feb 2015, 00:24 da marco maraviglia   [ aggiornato in data 23 feb 2015, 00:27 ]

Arriva la passeggiata fotografica primaverile di FotogrAmando Napoli che per questa volta sarà in parte gratis per i soci di Photo Polis.
Tutti possono partecipare e scopriremo insieme il Rione Carità, la vecchia City di Napoli.

FotogrAmando Napoli Rione Carità 21 marzo 2015
Nuovo appuntamento di FotogrAmando Napoli il 21 e 22 marzo per chiacchierare di amore e fotografia, due mondi che sembrano diversi tra di loro ma che viaggiano invece paralleli attraverso analogie che saranno raccontate da Marco Maraviglia.

Questa volta ci innamoreremo della vecchia City di Napoli: Rione Carità e dintorni.
Da P.zza Matteotti passando per via Bracco, via dei Fiorentini, via Ponte di Tappia...
Le architetture storiche dal fascismo ad oggi, la stazione Toledo della metro.
Contaminazioni architettoniche e "macchie" d'arte sparse nella zona.
Una vera pacchia per chi ama Napoli e per chi ama esplorare con la fotografia lasciandosi sedurre e coccolare da un quartiere di cui magari si conosce solo la più bella stazione d'arte d'Europa (la metro di Toledo).

L'incontro si svolgerà in due fasi: il 21 marzo teoria in campo e ripresa fotografica; il 22 ci si vede presso lo studio di Marco Maraviglia per discutere delle immagini scattate ed elaborarle.
Verranno svelati trucchi e segreti tra cui:
  • come fare una panoramica
  • approccio alle tecniche di HDR
  • come lavorare in Camera RAW

Ulteriori dettagli per partecipare: FotogrAmando Napoli.

1-10 of 106