Come allestire un book fotografico

pubblicato 28 mag 2012, 10:51 da marco maraviglia   [ aggiornato in data 28 gen 2014, 00:52 ]

Il book fotografico è il primo biglietto da visita per chi intende iniziare l'esperienza della pubblicità, della TV o del cinema come comparsa, modella, figurante. Gli uffici casting ne sfogliano a decine ed è importante riuscire a farsi notare anche con poche foto. Come realizzarlo? Quanto costa?


IL BOOK: IL PRIMO INVESTIMENTO PER CERCARE LAVORO

Uno degli investimenti indispensabili per un attore o attrice, per le fotomodelle o aspiranti tali, è l'allestimento di un proprio book fotografico. E' una spesa che purtroppo viene trascurata da molti o che, una volta fatto il proprio book fotografico, si pensa che possa restare con le stesse foto per anni e anni, senza aggiornarlo per dargli una storia curriculare. Nella peggiore delle ipotesi, vengono inserite foto amatoriali, scattate in vacanza e ciò non può che far sorridere i responsabili degli uffici casting.
Anche se non si è professionisti, il book deve essere realizzato professionalmente, compatibilmente col proprio budget di spesa iniziale per avventurarsi tra agenzie castingproduzioni cinematografiche o televisive, produzioni di spot pubblicitari...

COME AVERE FOTO GRATIS

http://www.photopolisnapoli.org/corsi-di-fotografia/corso-base-per-book-fotografico
A volte è possibile aggiornare il book con foto nuove in modo del tutto gratuito con la formula 
TFP (Time For Print) o TFCD (Time for CD). Si tratta di realizzare uno shooting fotografico dove la foto-modella o attore che sia, riceve in cambio del proprio tempo messo a disposizione del fotografo, alcune stampe fotografiche o un CD (TFCD).
E' una pratica diffusa anche da fotografi professionisti che intendono sperimentare nuove soluzioni creative per la fotografia di moda o pubblicitaria e i più affermati riescono ad avere la collaborazione anche di foto-modelle professioniste che magari hanno già lavorato per quel fotografo e sono rimasti in buoni rapporti.
Ma per l'aspirante attore è difficile avere a disposizione gratis un fotografo professionista, ma sicuramente tra i suoi amici riuscirà a risalire ad un bravo foto-amatore che sta nella stessa barca, che intende proporsi come fotografo nel mondo del mercato ed è a caccia di persone disposte a posare gratis per lui. Questa in fondo, è la prima strada da percorrere. Accettare uno shooting fotografico di un bravo foto-amatore ma, ovviamente, non prima di aver visto ciò che ha già realizzato per mettersi nelle sue mani e non rischiare di perdere il proprio tempo.


COME DEVONO ESSERE LE FOTO PER IL BOOK FOTOGRAFICO

Le foto per un book fotografico devono essere possibilmente in stile pubblicitario, come se fossero realizzate per un servizio di moda, ma non con effetti speciali che non facciano riconoscere il viso e la sua espressività. Devono essere almeno 15-20 stampe f.to 20x30 che si alternino tra primi piani, figure intere, piani medi... Foto in esterni, interni e in studio, varie condizioni di luce: diurna, flash in studio,high-key (foto luminose) e low-key (immagini scure, sature). L'abbigliamento deve essere diverso non proprio per ogni foto ma almeno per 4-5 foto... a volte basta anche solo un accessorio, un cappello, un foulard, un paio di occhiali per dare un senso totalmente diverso alla foto.
Non fate ritoccare le foto dal fotografo, i nei, le rughe, la texture della pelle devono essere quelli che vi porterete ad un provino e quindi non bisogna ingannare le agenzie. E' chiaro, se proprio il giorno delle riprese vi è spuntato un brufolo, fatelo pure rimuovere in Photoshop.
Chi intende fare l'attore/attrice, fondamentali sono i PP (Primi Piani): viso con trucco e natural, espressioni che varino dal sorriso, grinta, rabbia, risata, malinconia, erotismo... Bisognerebbe procurarsi uno specchio per controllarsi meglio le espressioni del viso durante le riprese, ma è meglio esercitarsi per un bel pò prima di presentarsi sul set. Se si ha un perfetto controllo sulle arcate sopraccigliari, fatelo notare al fotografo. Vale lo stesso se si ha una parte del corpo perfetta: a volte si fanno dei casting solo per un bel paio di mani o per la sola bocca/denti, occhi... Si pensi a Michelle Hunziker che ha avuto la grande fortuna di avere un bel sederino ed ha iniziato la sua carriera facendo da testimonial ad una nota casa di slip.

QUANTO COSTA UN BOOK FOTOGRAFICO
Se si individua un fotografo che, aimè, non è un amico e bisogna cacciare la grana non bisogna spaventarsi per il prezzo che proporrà. Chi spara 500,00 euro probabilmente potrà fare un buon foto-servizio anche per 200,00 euro. Più limitato, più ristretto in termini di tempo dedicato alle riprese e magari solo in studio o solo in esterni, ma si potrà disporre già delle prime buone foto.
Si può partire da un minimo di 100,00 euro per foto realizzate solo in studio e per tirare dall'intero servizio 4-5 scatti decenti. Più si sale di prezzo e più aumenta non la qualità del servizio fotografico di per sè, ma il contorno: la realizzazione di un composit in PDF da poter trasmettere via e-mail, una galleria fotografica già pronta per essere inserita sul proprio sito web, il book impaginato in 20-30 pagine e stampato in digitale per 5-10 copie...
Se vi chiedono meno di 100,00 euro probabilmente è perchè si tratta di un amico che già conoscete
o perchè è qualcuno che vi riserva il cosiddetto "pacco" finale: le sorprese non finiscono mai e quindi occhio!!
Insomma, l'importante è investire sul proprio biglietto da visita che è appunto il book.
Senza di esso è più difficile trovare un agente o un lavoretto come comparsa in una fiction-TV.
 

RACCOMANDAZIONI PER LE RAGAZZE ALLE PRIME ARMI
Innanzitutto, se non conoscete bene il fotografo fatevi accompagnare sul set (per evitare spiacevoli avance) da un amico, da una sorella... se siete minorenni sappiate che dovreste farvi accompagnare da un genitore che dovrà firmare una liberatoria per acconsentire alle riprese fotografiche.
La liberatoria tra l'altro deve contenere finalità dello shoting fotografico specificando per quale uso si fanno le foto e specificare se nel caso di utilizzo commerciale da parte del fotografo, si viene remunerati e quanto (a gettone, a percentuale). Deve essere firmata da soggetto ritratto e fotografo e ognuno deve avere la propria copia. Va firmata possibilmente prima delle riprese.

Foto di Marco Maraviglia / PhotoPolisNapoli

Sfoglia uno dei nostri book: