Come recuperare una foto coi filtri di Photoshop

pubblicato 12 dic 2011, 10:06 da marco maraviglia   [ aggiornato in data 24 ago 2012, 01:04 ]



A volte una foto scattata in condizioni critiche di luce, senza possibilità di utilizzare un treppiede o altro appoggio ci costringe a scattare con tempi molto lenti anche perchè il nostro obiettivo è poco luminoso e la scala dell'ISO potrebbe non superare i 1600.
La foto che vedete di lato è stata scattata a 1/5 di secondo con diaframma 5.6. La luce ambiente era di una giornata piovosa, molto debole e proveniva da una finestra lontana circa 5 metri dall'oggetto fotografato. Inevitabile che l'immagine sarebbe venuta mossa visto che fu scattata a mano libera (clicca sulla foto per 
ingrandirla).
Mi interessava comunque recuperare la foto perchè mi piaceva la luce naturale e mi ricordava un'atmosfera caravaggesca o di altra natura morta a tonalità cupe.
Giocando un po coi filtri artistici di Photoshop ho provato a dare un contenuto pittorico all'immagine.
La foto a sinistra è ottenuta con un filtro acquerello che in questo caso mi scuriva troppo le zone in ombra e per pigrizia non mi andava di schiarirle. Volevo utilizzare un filtro tale da raggiungere un effetto immediato. Tra l'altro l'effetto acquerello, seppur gestibile nel 
tratto, mi avrebbe marcato troppo le 
macchie della frutta (biologica, non trattata).
Allora ho provato il filtro ombra tratteggiata che, come potete notare, è un filtro che rende troppo artefatta l'immagine. Si tratta di un filtro che rende in maniera innaturale il soggetto, è infatti difficile trovare undisegnatore che riesca a disegnare con
un tratto così preciso un proprio disegno.
Altro tentativo:
filtro pastelli su tela di quadro. Anche in questo caso, sebbene l'effetto della tela possa sembrare suggestivo, non mi piaceva il fatto che dava l'effetto di una foto stampata su tela e a regolare i cursori per dosare l'effetto manco a parlarne: l'ho detto, mi sentivo pigro. 
Alla fine sono giunto ad utilizzare uno dei filtri che preferisco: bagliore diffuso (foto grande sotto).
E' un tipo di filtro che mi piace per il tipo di atmosfera solare e allo stesso tempo calda. Ma utilizzandolo le zone d'ombra venivano schiarite troppo dall'effetto grana e pertanto sono intervenuto sui livelli dell'immagine per aumentare un po la zona dei neri per riprendere quel po di cupezza che mi piaceva dell'immagine originale.
Ovviamente avrei potuto continuare  all'infinito combinando più filtri tra loro per trovare un'effetto più caratteristico, desaturare il colore per dare un'atmosfera più anticata ecc., ma fortunatamente la foto non mi era stata commissionata nè da un editore nè da un'agenzia pubblicitaria. Era solo un momento della mia giornata. Ed ho recuperato una foto mossa.




Ti è piaciuto questo post? Vuoi fare un corso di Photoshop per conoscere i 1000 trucchi e segreti del Photoshop?